L’Africa e l’Italia

CARI LETTORI, IN CONSIDERAZIONE DEI TRAGICI AVVENIMENTI ACCADUTI SUL “MARE NOSTRUM” E L’IMMANE DIASPORA PROVENIENTE DA TUTTA L’AFRICA, RITENIAMO OPPORTUNO RIPROPORRE AI LETTORI UN NOSTRO VECCHIO, MA NON SUPERATO, ARTICOLO – datato 15 gennaio 2013 – E INTITOLATO: “ L’AFRICA E L’ITALIA “.
IL VOSTRO COMMENTO E’ SEMPRE DESIDERATO E BEN ACCETTO.” (Buona lettura) F.Caravita.

 

Sottoponiamo all’attenzione dei nostri lettori alcuni dati riguardanti l’Africa (rilevati da Internet) i quali pur essendo sommari sono di grande Rilevanza:
= il continente africano comprende 53 Stati,
= gode di un tasso annuale di crescita del 2,3 % (forse il più alto del mondo),
= l’economia generale è in aumento del 6,7 %,
= riceve grandi investimenti dalla Cina-Brasile-Russia e India,
= si prevede generalmente un grande aumento del PIL,
= il territorio comprende grandi deserti e savane, ma anche florida vegetazione e grandi laghi-fiumi e miniere,
= la popolazione raggiunge il miliardo.
Leggi il resto di questo articolo »

DISOCCUPAZIONE

 

“A commento conclusivo dell’infelice anno 2015 mostriamo due diagrammi, segnalatici da Gian Luigi Lombardi-Cerri, con i quali si evidenzia l’andamento scoraggiante dell’occupazione in Italia a confronto degli USA. A complemento, aggiungiamo un amaro articolo dell’uscente Direttore del Corriere Del Ticino Dr. Giancarlo Dillena, sull’attualissimo tema del rapporto fra i popoli elettori ed i loro politici governanti. Ringraziamo i lettori per la loro assidua attenzione nell’anno che va terminando e speriamo – speriamo molto – che il prossimo 2016 sia migliore.” F.C. e La Martinella

 

Gian Luigi Lombardi-Cerri

 

In tema di disoccupazione abbiamo voluto inserire due grafici di estremo interesse, pubblicati da Barchart, una delle massime società di esperti analisti di borsa (Wall Street) Detti grafici riportano sull’asse delle ascisse gli anni e su quello delle ordinate la percentuale di disoccupazione, rispettivamente in USA e in EU. Alcune evidenze. 1 .-Gli USA non hanno mai raggiunto i livelli di disoccupazione europei (10% contro l’oltre 12% europeo) 2.-Gli USA dal 2009 al 2015 sono scesi alla metà della percentuale di disoccupazione,mentre l’Europa è scesa di un modesto 12% 3.-il 10.7% odierno rappresenta la media per formare la quale l’Italia rappresenta il fanalino di coda. Alla faccia di tutte le chiacchiere renziane, del Job Act e simili altre facezie. Tutte le altre inevitabili conclusioni tiratele voi. Leggi il resto di questo articolo »

Ma la Chiesa aperta non difende i Cristiani

clicca per vedere l'ingrandimento

clicca per vedere l’ingrandimento

Ratzinger silenziato ma nove anni dopo l’Islam è più forte.

Clicca per ingrandire l'articolo

Clicca per ingrandire l’articolo

“ISLAM Siamo in Guerra” Ultimo libro di Magdi Cristiano Allam

Esponiamo la copertina dell’ultima fatica di Cristiano Magdi Allam : “ ISLAM Siamo in guerra “.
E’ un libro che tutti dovremmo leggere per capire a fondo quale pericolo sia per noi italiani e per l’Occidente tutto, questa religione fanatica, prepotente , sanguinaria, ferma e anchilosata al medio evo maomettano. La conferma di tutto ciò è la barbarie superstiziosa, ma arrogante e minacciosa, della società islamica. Malgrado la tenace opera di C. M. Allam e di poche altre voci di volonterose “Cassandre”, sembra che la nostra gente non abbia ancora percepito quale terribile destino ci aspetti e ci rammarichiamo per i nostri giovani inconsapevoli.

Appare quasi certo che l’invasione straniera – islamica soprattutto – riesca ad avere il sopravvento sulla decadente ed imbelle società occidentale. Da parte nostra, con il nostro minuscolo sito, abbiamo cercato di informare ed avvertire i lettori, ma, naturalmente è troppo poco. Il popolo italiano, per un buon 50 %, appare stordito, cloroformizzato, incapace di comprendere che stiamo perdendo tutta la nostra libertà, con la camicia di forza che il governo Renzi (golpista e abusivo) ci sta imponendo. Aggiungiamo poi un’ incontrollata invasione, mirata al completo disfacimento dell’identità etnica italiana.

Noi speriamo di avere apportato un micro contributo all’opera dell’informazione, ma forse inutilmente. Decidiamo quindi di fermarci temporaneamente e di stare a vedere come si evolveranno gli avvenimenti, sospendendo le pubblicazioni delle due rubriche : ARTICOLI e VIGNETTE, a partire dal 30 settembre 2015 mantenendo in vita il sito con tutto il suo archivio.

Ringraziamo vivamente i nostri ( pochini) ma fedeli lettori e mandiamo uno speranzoso ARRIVEDERCI !

Federico Caravita e La Martinella.

ISLAM Siamo in Guerra
ISLAM Siamo in Guerra

PAPA

 

Gian Luigi Lombardi-Cerri

 

Premetto che sono un cattolico convinto, ma non un cattolico cieco. Quindi , mentre non discuto i principi della fede, mi rifiuto di accettare senza sollevare eccezioni interventi ecclesiastici riguardanti la politica. Se ho una infezione alla mano destra, non infetto anche la sinistra per pareggiare il dolore. Eccomi quindi a criticare i discorsi papali e cardinalizi relativi ai migranti e mi oppongo all’introduzione in Italia di altra miseria oltre a quella già abbondantemente presente. Oltre tutto quando ho chiare indicazioni di speculazioni fatte a mie spese riguardanti l’ospitalità di persone di cui solo una minima parte è in fuga da guerre . Guerre , tra l’altro costituite totalmente da ostilità tribali. Non mi si venga a dire che , a puro titolo di esempio non esaustivo, coloro che provengono dall’India , dal Bangladesh, dal Zimbabwe fuggono da una guerra. Leggi il resto di questo articolo »

Re Giorgio, monarca assoluto del disastro italiano

Clicca per vedere l'ingrandimento dell'articolo

Clicca per vedere l’ingrandimento dell’articolo

Articolo di Vittorio Feltri – IL GIORNALE il 29 agosto

 

“”” Riportiamo l’ultimo periodo di un importante articolo apparso il 29/8/15 su IL GIORNALE di Milano. Stralciamo il brano finale dell’articolo perchè lo riteniamo un concentrato di verità magistralmente contenute in pochissime righe. Consigliamo ai lettori di conservarlo a costante memoria, come fosse un manifesto politico-non di parte- indirizzato a tutti e specialmente alle genti delle rosse regioni, alle quali potrebbe essere molto utile. F. C. “””

Clicca sull'immagine per ingrandimento

Clicca sull’immagine per ingrandimento

A chi fa paura la democrazia diretta?

 

Giancarlo Dilenna

 

Nel nostro Paese lodare la democrazia diretta è un dovere. O meglio, un obbligo. Una sorta di inchino davanti al Sovrano, non sempre espressione di sincera lealtà. Soprattutto quando viene dai politici, comprensibilmente più interessati alla democrazia rappresentativa, cui debbono il loro potere. Così quando le loro scelte trovano conferma nell’espressione più diretta delle opinioni e del sentire dei cittadini, non mancano di lodare la saggezza di cui il Popolo ha dato prova. Come dire: «hanno capito che noi avevamo ragione». Ma quando il risultato è avverso, pur fra gli immancabili e dovuti inchini, traspare spesso e volentieri un’insofferenza che va oltre il singolo episodio, investendo l’istituto della democrazia diretta in quanto tale. Leggi il resto di questo articolo »

I BUROCRATI

 

Gian Luigi Lombardi-Cerri

 

Abbiamo in altri articoli, esaminato le cause del disastro italico:
-Leggi e Regolamenti disastrosi
-Politici per la maggior parte incapaci o inesperti
-Burocrazia troppo potente e non adeguatamente preparata.
Veniamo al terzo punto della terna : “Analisi del del disastro”. Premetto un esempio che ritengo calzante . Un qualsiasi motore a scoppio, alimentato a benzina ( ossia bruciando un combustibile derivato dal petrolio) ha un rendimento massimo del 30 % Il combustibile se viene utilizzato in un gruppo per la produzione di energia elettrica presenta un rendimento superiore all’80% Eppure il combustibile di partenza ha lo stesso contenuto energetico , mentre l’energia di cui si può disporre alla fine dei due cicli è nel rapporto 0.3/0.8. Leggi il resto di questo articolo »

Tweet-Blog – luglio 2015

Selezione dei tweet più significativi di Luglio 2015

Leggi il resto di questo articolo »

VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 102440Totale visitatori:
  • 28Oggi:
  • 31Ieri:
  • 263La scorsa settimana:
  • 738Visitatori per mese: