Papa Francesco

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Dopo aver pianto per la rinuncia .tuttora inspiegata ed inspiegabile, di Ratzingher al Soglio Pontifico, abbiamo sperato che Bergoglio, il nuovo Francesco , non ci facesse rimpiangere troppo colui che ha rinunciato. Invece ! Dopo una frase eclatante discutendo sul problema dei gay : “chi sono io per giudicare ?”, sono venute fuori le discussioni con Scalfari, giornalista al quale gli altri componenti dell’umanità o gli servono da gradino o sono inutili, discussioni in cui molte delle dichiarazioni papali potevano celare intendimenti eretici. I dubbi però rimanevano ed ecco che Bergoglio con la difesa fatta fare dai suoi “avvocati” per quanto riguarda le non limpidissime modalità con cui è stato eletto e con frasi più marcate , ma sibilline, tipo quella relativa alla validità delle religioni ( validità di tutte, per cui che io sia protestante, islamico o ebreo non fa molta differenza) alla storia del pugno in faccia e del calcio in e… nonché alla finale dei conigli in “difesa della famiglia” hanno cominciato a chiarirsi molte cose.

 

Talché salvo i comunisti e Avvenire, non sono rimasti in molti a difenderlo. Personaggi come Messori e Socci, cattolici al dilà di ogni dubbio, lo stanno criticando i maniera crescente. E proprio sulla filosofia cattolica dei suoi discorsi. Che echeggia stranamente , in molti spunti, la teologia della liberazione. Andiamo avanti. E’ alquanto strana la sua concezione degli islamici : brava gente salvo qualcuno un po’ pazzerello. Per contro non una parola a difesa dei cristiani ammazzati a centinaia dai “pazzerelli”. Niente ! Continua a predicare di trattare con gli islamici. Carissimo Francesco , con gli islamici non si tratta ! Non per principi di carattere religioso o politico, ma semplicemente perché loro hanno continuato a dichiarare che l’unico punto di un eventuale colloquio è l’accettazione totale delle loro richieste. Punto e basta ! Conosco abbastanza i Gesuiti avendo passato a scuola da loro ben otto anni della mia giovinezza, ma non mi è mai capitato di sentire discorsi così ondivaghi con successive semismentite.

 

Ho sempre trovato religiosi con un carattere forte , idee chiare sostenute fino alle estreme conseguenze ( l’uscita dalla Compagnia o, addirittura la laicizzazione ). Per concludere , visto che per la seconda volta, nella storia millenaria della Chiesa , siamo stati dotati di due Papi, non sarà per caso la realizzazione della profezia di Malachia secondo il quale due Papi coregnanti darebbero inizio alla fine di Roma (utinam !) e della Chiesa (spero proprio di no )?

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Lascia un Commento

VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 104236Totale visitatori:
  • 19Oggi:
  • 20Ieri:
  • 184La scorsa settimana:
  • 417Visitatori per mese: