I MATTEI

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Non so esattemente che cosa abbiamo fatto di male per meritarci i Mattei, ma , in realtà, ci sono stati schiaffati proprio sulla schiena (magari anche un po’ più in basso ). E chi li ha scelti, li ha scelti con le principali caratteristiche identiche. Solamente uno vista da destra e l’altro visto dalla sinistra. Che cosa hanno in comune ? La chiacchiera e il fottere gli ignari cittadini. In questo settore sono maestri . Sono speciali “incantatori di popolo ” al punto che , alla fine di un qualunque loro discorso se chiedete ad un astante che cosa ne pensa vi dirà : “Meraviglioso, entusiasmante !” ì Ma se, subito dopo , provate a chiedergli un riassunto di quanto detto, lo metterete nel più feroce degli imbarazzi. Se non si vuole infatti farsi incantare dal turbinio, i loro discorsi non vanno seguiti parola per parola in quanto le loro parole, prese una per una vi portano all’inferno così come i maestri delle tre tavolette.

 

Promesse
Sono abilissimi a porgervi le promesse, come se la realtà promessa fosse lì pronta e realizzata calda calda sul tavolo davanti a loro. Guardate Renzi. Ha promesso un mare di cose ( non sto ad elencarle perchè le conoscete tutte), non mantenendone neanche una. E se provate a contestarlo vi risponderà come un fulmine che “le sta attuando”. E Salvini ? E’ stato più parco : ha fatto solo due promesse : la Macroregione Nord e il Trattenere il 70 % delle tasse. E qui si è diversificato da Renzi perché non ha mai detto che le stava attuando . Ha semplicemente cambiato idea ed è passato bruscamente ad altri obbiettivi: la Lega Sud, gli immigrati,l’euro. Non promettendo niente , ma solo accusando. Il vecchio sistema sessantottino di indicare sempre la luna, senza curare il dito.

 

Programmi
In tutto questo bailamme quale strada dicono di percorrere per raggiungere l’obbiettivo ? No! L’importante è l’obbiettivo. Se poi la strada è impercorribile, siamo alla risposta del “saggio gufo” : non mi curo dei dettagli. Da anni io ho per obbiettivo di diventare multimiliardario, ma causa di alcuni dettagli. Renzi, in questo campo, è molto sottile , infatti lancia “Leggi quadro” sull’argomento promesso, tanto per poter dire “è fatto” : Per le Leggi attuative che alla fin fine sono quelle che fanno funzionare la baracca……… Salvini, invece, ha la scusa di essere “per ora all’opposizione” e quindi non può venire smentito. Anche se , per il caso dell’uscita dall’euro fa finta di non sapere il disastro che avverrà se questa uscita si dovesse realizzare senza prima di affrontare la rivoluzione nell’ambito della burocrazia italiana. Tanto lo sbarco lo pagheranno i pensionati, con una svalutazione dei loro già miseri incassi. Svalutazione non certo di qualche percento. Certo la cosa importante è spargere ottimismo (per Renzi) e farsi fotografare a torso nudo, ma con una bella cravatta verde al collo (per Salvini). Certamente Standard & Poor ha pienamente fotografato la situazione: siamo al livello spazzatura. Allora come si risolverà la cosa ? Basta scorrere un pò di capitoli della storia dell’umanità : finirà a fucilate, con un po’ di gente impiccata o ghigliottinata. E il mondo andrà avanti anche senza i due Mattei.

 

Gian Luigi Lombardi-Cerri

 

Lascia un Commento

VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 102614Totale visitatori:
  • 44Oggi:
  • 59Ieri:
  • 292La scorsa settimana:
  • 912Visitatori per mese: