La nuova generazione dei politici

 

ECCO UN ALTRO VALIDO ARTICOLO DI LOMBARDI-CERRI, IL QUALE, NEL SUO SOLITO STILE SCARNO ED EFFICACE, CI ESPONE LE SUE OPINIONI SEMPRE MOLTO INTERESSANTI.

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Premessa
Che la classe politica “vigente” andasse cambiata , non vi è sorta di dubbio. Troppi disastri hanno fatto. La cosa fondamentale è avere ben chiaro che quello che è da cambiare non è a causa dell’età dei “gestori” ma dell’ INCAPACITÀ’ a gestire qualcosa appena più grande di un pollaio ( e ho qualche dubbio anche sul pollaio).

 

Quindi l’alternativa non è giovani-vecchi, ma capaci-incapaci. Oltre, naturalmente al livello di onestà. Invece è diventata di moda lo slogan “avanti i giovani”, come fosse di per se la soluzione di tutti i mali. E i giovani sono arrivati ! Ma quali giovani! Non sto ad illustrare le incapacità congenite dei nuovi ministri e ministre, incapacità che, in taluni casi, superano il livello del ridicolo. E’ stato realizzato il Principiodi Peter “Ognuno tende a salire sino a raggiungere il livello della propria incapacità”.

 

Sono anzi stati battuti tutti record. Ci soffermeremo soltanto ad esaminare quelli che vengono considerati i capistipite , dato che i gregari sono stati scelti in base alla mentalità del capo squadra : Renzi e Salvini. Ossia i due Mattei.

 

Trascuro naturalmente Grillo perché anche se ha preso un sacco di voti riassume le incapacità dei giovani e dei vecchi. Essendo infatti vecchio e incapace. I due citati si sono proclamati leader di due filosofie opposte : la sinistra e la destra. Voi mi direte : ma i due hanno beccato , attraverso i voti, l’approvazione delle gente . Si ma come moda, oltretutto opportunamente gonfiata dai media ai quali interessa esclusivamente I’ audience . I due fanno tanto “in”. Renzi Ha , sinora, emesso una fila di parole, come un qualsiasi croupier del gioco delle tre tavolette. Perfino i famosi 80 euro li ha fatti pagare in precedenza perfino agli aventi diritto. A complemento non a tutti ha dato l’intera cifra e non manterrà il semipromesso oltre l’anno in corso.

 

Tutti gli altri interventi sono solo parole: Legge elettorale, abolizione del Senato, modifica della Costituzione , abolizione delle Provincie, sono solo buone intenzioni. L’unico FATTO è rappresentato dalla vendita di quattro auto blu (contro le altre migliaia) sbandierata come un cambiamento epocale. Della Riforma della Giustizia ha solo presentato l’indice che sarà da studiare entro l’anno (sic !) capitolo per capitolo. E già il solo indice è un semplice pannicello caldo. Riforma della burocrazia. Non ha pronunciato, sinora , che semplici spot. La scelta dei collaboratori, abbiamo detto sopra, è poi una chiarissima indicazione della scarsità culturale e pratica del candidato Duce. Infatti se Delrio cura i suoi pazienti con la stessa faciloneria con cui opera in politica : poveri pazienti ! Salvini In fatto di chiacchiere non è da meno, anche se con molto minore stile (al Leoncavallo non ci sono corsi di arte oratoria ). In compenso anche qui, poche idee , ma ,in compenso ,oscure. Ha promesso : macroregione padana e trattenere il 75% delle tasse ( senza sapere di quali tasse parla), uscita dall’euro nonché impedire gli sbarchi,, senza realizzare neanche l’indice degli argomenti. Ora l’obbiettivo è , udite udite, la lotta contro la prepotenza degli USA. Atteggiamenti truculenti.

 

Quando vedremo i carri armati di/Bellerio marciare trionfanti su Washington ?

 

La GRANDE RISALITA elettorale l’ha raggiunta esclusivamente grazie ai voti del sud, voti di personaggi che, molto probabilmente, vogliono infiltrarsi in Lega in maniera massiccia per distruggerla sin dalle fondamenta. Ed ora le idee. Abbiamo ormai chiaramente capito che a Salvini di Padania, di indipendenza e perfino di leggermente maggiore autonomia non frega assolutamente niente. La lotta che sta conducendo, senza esclusione di colpi con Tosi nel tentativo di agguantare il primo posto dell’ex PDL o FI dimostra chiaramente che l’obbiettivo è ROMA. Roma cadrega e Roma stipendio. L’altra caratteristica che accomuna i due è la FACILONERIA. Tutto , secondo loro, verrà realizzato in una battibaleno. Prendo ad esempio la riorganizzazione della giustizia. Il problema, ammettendo per assurdo, che i magistrati fossero tutti pienamente consenzienti e collaborativi richiede, per essere risolto, qualche mese e forse qualche anno. Invece TAC ! in un mese (a parole) tutto risolto!

 

Ragazzi, ma da che pianta scendono ?

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Lascia un Commento

VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 104235Totale visitatori:
  • 18Oggi:
  • 20Ieri:
  • 183La scorsa settimana:
  • 416Visitatori per mese: