A PROPOSITO DI RAZZISTI E NAZISTI

 

PUBBLICHIAMO NUOVAMENTE UN NOSTRO ARTICOLO DELL’AGOSTO 2012, CHE RISULTA DI UN’INCREDIBILE ATTUALITA’ E PREVEGGENZA. PURTROPPO, A SUO TEMPO, FU IGNORATO DAL QUOTIDIANO “LIBERO” E SOTTOVALUTATO DAL QUESTORE DI MILANO. LETTORI! LEGGETELO E PENSATECI! NOI SIAMO FORTEMENTE IMPRESSIONATI DALLE TRAGICHE COINCIDENZE. F.C.

 

Pubblichiamo una foto scattata il 26 luglio 2012 e fatta pervenire la mattina del giorno dopo ai seguenti destinatari: Vittorio Feltri presso il “Giornale – il Direttore di “Libero” e il Questore di Milano, accompagnata dal seguente testo :


 

” Sottoponiamo la fotografia di una minacciosa e preoccupante scritta murale apparsa a Milano, al cavalcavia Buccari-piazza S. Gerolamo-
(per via Corelli).
Da non sottovalutare.

Federico Caravita –
Referente del Comitato Cittadino
di via Giovanni Cova-Milano.”

 


Oggi, 31 luglio, la scritta murale è stata prontamente cancellata.
Esaminando con attenzione la foto, notiamo che la scritta tradotta in italiano dice:

 

AFRICANI VINCITORI
Sezione Milano
95 N. T by cma (oppure cna)
Cosa possiamo dedurre da questo messaggio ? Noi deduciamo che a Milano, o in Italia, esiste un’organizzazione di individui africani che si dichiarano VINCITORI!
Vincitori di che cosa e contro chi ?
Naturalmente si annunciano incitori di una loro causa e contro gli stessi abitanti del territorio che calpestano e occupano arbitrariamente. Quindi in applicazione di una volontà di guerra e non certamente di “pacifica integrazione”.
Inoltre, l’indicazione “SECTION MILANO”, con tanto di numero e sigle criptiche, vuole significare qualcosa per i misteriosi “african winners”, ma resta ignoto ai cittadini italiani.
Tutto ciò denota e conferma che nel nostro Paese è già notevolmente attiva un’occulta organizzazione, ben articolata, di gente africana ( arabi? magrebini? neri del Centro Africa ?). Noi non possiamo saperlo, ma ora tocca alle competenti autorità di indagare e scoprire, rapidamente e senza incertezze, sul fenomeno pericoloso di una segreta organizzazione straniera avente scopi non certo pacifici nei confronti del popolo italiano. Noi ci limitiamo a segnalare l’episodio, come un minaccioso avvertimento rivolto agli italiani di Milano e probabilmente di tutta Italia. Seguiremo con estrema attenzione gli “eventuali” sviluppi di “eventuali” indagini (!?). Che non si metta però tutto a tacere e nel dimenticatoio, come al solito! Gli italiani e specialmente la gente del nord, non accettano più immigrazioni incontrollate se non addirittura favorite. Basta! O andremo Presto a finire in una notte di San Bartolomeo; ma questa volta verrebbe versato sangue italiano!

 

Federico Caravita.



Lascia un Commento

VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 110697Totale visitatori:
  • 9Oggi:
  • 26Ieri:
  • 207La scorsa settimana:
  • 507Visitatori per mese: