USA Obama apre ai clandestini

 

ARTICOLO TRATTO DAL “CORRIERE DEL TICINO” DEL 18/02/2013
Una bozza di riforma prevede una maxisanatoria entro otto anni
WASHINGTON Legalizzare entro otto anni la posizione degli 11 milioni di immigrati clandestini che vivono, studiano, lavorano negli Stati Uniti. Offrire loro un permesso di soggiorno ad hoc, il Lawful Prospective Immigrant, cioè una prospettiva di legalità, verso la piena cittadinanza, l’acquisizione di diritti e doveri al pari degli altri americani: sono questi i capisaldi della bozza di riforma migratoria messa a punto dalla Casa Bianca e anticipata da Alan Gomez, di «USA Today», il giornale più diffuso d’America.

 

Di fatto si tratta di una maxisanatoria che prevede anche il ricongiungimento familiare: i clandestini che otterranno questa nuova forma di visto potranno assicurare ai propri familiari più stretti, coniuge e figli che vivono all’estero, lo stesso status di cittadini americani. Inoltre, per sconfiggere il fenomeno dello sfruttamento dei latinos irregolari, il testo prevede che i datori di lavoro debbano regolarizzare la situazione dei propri dipendenti entro quattro anni. Obama vuole stringere i tempi e tenere fede all’impegno assunto con i milioni di ispanici che per ben due elezioni consecutive lo hanno appoggiato in modo massiccio.

 

Nel corso del primo quadriennio non ha realizzato la riforma. La bozza è stata però bocciata senza mezzi termini da Marco Rublo, il giovane senatore repubblicano della Florida, figlio di esiliati cubani, considerato oggi l’uomo forte del Grand Old Party: «Se la proposta è questa – ha detto Rubio – allora è nata morta prima ancora di arrivare al Congresso. È un grave errore mettere nero su bianco un testo senza cercare input dai componenti repubblicani del Congresso». Per Rubio la bozza privilegia «chi ha infranto la legge» rispetto a chi è arrivato in America «facendo le cose per bene, in modo legale». La Casa Bianca, attraverso Denis McDonough, nuovo capo dello staff di Obama, ha gettato benzina sul fuoco.

 

«Non abbiamo presentato nessun testo a Capitol Hill – ha precisato alla ABC – e vogliamo continuare a lavorare assieme al gruppo dei senatori che stanno mettendo a punto il testo. Quanto alla bozza si tratta di una proposta interna».

 

obamaIL PRESIDENTE
Durante il primo mandato Obama non aveva mantenuto le promesse. Ora rilancia. (Foto EPA)

 

Corriere del Ticino

Un Commento a “USA Obama apre ai clandestini”

  • LaVoce:

    Roma assimilava gli stranieri mantenendo la sua forte identità di Stato assoluto. Oggi in Italia – in Europa e in tutto l’Occidente, si viene assimilati – fagocitati – uniformati senza alcuna resistenza. Anzi! Le Nazioni, i Paesi, le Città, le civiltà costruite nei millenni da popoli autoctoni, vengono occupate da altri popoli, in genere di civiltà più arretrata, ma più numerosi e prolifici che presto li domineranno e li governeranno.

    L’esempio sta proprio negli USA, dove un Presidente (di colore e musulmano) governa il più grande e potente Paese del mondo. Inizialmente si prevedeva che il suo primo incarico fosse destinato ad un breve cammino, invece, Obama è stato rieletto grazie al voto dei neri e degli ispanici. AMEN! Oggi possiamo prevedere un ETERNO dominio dei popoli invasori (regolari o clandestini) sugli Stati Uniti. Analoga previsione si può fare per l’Europa. La prolificazione PIANIFICATA dei popoli africani -asiatici- del medio Oriente (arabi) che stanno occupando l’Europa, condurrà inesorabilmente a quella conclusione. Ecco che il “melting pot” annunciato circa 25/30 anni or sono si sta avverando.

    L’umanità diventerà un miscuglio tale di etnie (o razze) da prevedere facilmente reattivi fenomeni di convivenza molto pericolosi. Noi non ci saremo più e penso che sia anche meglio così. Vivere in un melting pot (minestrone) di esseri estremamente diversi fra loro, non ci piace e non ci piacerebbe.
    Meglio non esserci.

    F.C.

Lascia un Commento

VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 130335Totale visitatori:
  • 53Oggi:
  • 71Ieri:
  • 517La scorsa settimana:
  • 1729Visitatori per mese: