Archivio di febbraio 2015

Il fu segreto bancario / vitalizi privilegio

 

Federico Caravita

 

IL FU SEGRETO BANCARIO
Sembra che l’U.E. eserciti da tempo forti pressioni sulla Svizzera affinchè si adegui in ogni modo – palese o mascherato – alle politiche europee. E’ evidente la ragione di ciò. La Svizzera ultra liberale e prospera, rappresentava -e rappresenta – un bubbone fastidioso per la politica sinistroide, burocratica ed autoritaria dell’ U.E. Così- insisti e insisti – è riuscita a toglierle il segreto bancario. Noi crediamo che il popolo svizzero non approvi molto la condotta dei suoi vertici istituzionali, e| considerando la storia di questo ammirevole popolo, non escludiamo qualche sorpresa in un abbastanza prossimo futuro.
Leggi il resto di questo articolo »

Fotomontaggio comparso in rete ieri

CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

BAMBOLOTTI

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Qualche tempo fa sul Corriere del Ticino (24.12.2004) mi è capitato di soffermarmi in modo particolare sull’articolo “Il paese dei balocchi educativi “di Giancarlo Dellena, che trattava l’argomento dei progetti europei relativi all’educazione dei bambini. Argomento naturalmente ignorato dai soliti intellettuali radicai chic. Questo scritto ha prodotto in me un insieme di tristezza ed ilarità e, come per Dellena , una grande indignazione. La tristezza è generata dal fatto che qualche intelligentone europeo, ignorando l’enorme ( e molto positiva ) differenza tra le varie etnie ( vedete come sono politicamente corretto) e le corrispondenti differenze culturali ( nel più vasto significato del termine), ha avuto la brillante idea nazi- marxista di renderli tutti uguali. Leggi il resto di questo articolo »

A loro 1000 euro al mese, ai poveri la spazzatura

gg

Il nemico è alle porte? Lo accoglieremo così…

22-f3

CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

La fine DELLA GRANDE ILLUSIONE

 

Proponiamo un editoriale apparso sul Corriere Del Ticino il 19 febbraio 2015 a firma del Direttore GIANCARLO DILLENA. Riteniamo si tratti di un autorevole scritto, dimostrante una centratissima e lungimirante visione della situazione politica europea: adatto all’inserimento nella nostra bacheca, per rimanere fermo all’attenzione dei nostri visitatori, presenti e futuri. Da parte nostra desideriamo, modestamente, aggiungere che l’errata politica dell’Unione Europea non è dovuta soltanto ad una “vecchiaia” declinante, ma anche all’infausta influenza delle sinistre (socialisti) che vi imperano (non parliamo poi dell’Italia ormai diventata l’ultimo Paese comunista europeo). Purtroppo, perdurando questa politica di auto indebolimento,il continente Europa cadrà fatalmente sotto il feroce dominio dei nuovi barbari, con tutte le conseguenze che la storia , insegnando, ci descrive. F.C.

 

Giancarlo Dillena

 

«Ipopoli che perdono la cultura della guerra sono destinati a subirla», afferma Martin van Creveld, considerato fra i massimi storici militari viventi. Con ciò non vuol dire che occorra necessariamente combattere di frequente. Quel che occorre è considerare costantemente la possibilità della guerra e comportarsi di conseguenza, innanzitutto per prevenirla. Una lezione che proprio l’Europa, teatro per secoli di feroci conflitti, dovrebbe aver appreso particolarmente bene. Poiché avere una debole capacità di difesa costituisce infatti il primo elemento di instabilità, incitando i potenziali antagonisti ad alzare il livello della minaccia e quindi del rischio di conflagrazione. Con il risultato che proprio quello che è visto come lo strumento alternativo per eccellenza alle pressioni militari – le sanzioni economiche – quando non è spalleggiato dalla forza militare rischia di accelerare il ricorso a quest’ultima da parte dell’avversario. Per non parlare del caso in cui la minaccia è più diretta, diffusa e in grado di raggiungere il cuore stesso dei Paesi europei, come sta avvenendo con l’estremismo islamista. Leggi il resto di questo articolo »

SICUREZZA e autodifesa

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Il diritto alla difesa della propria persona, della propria famiglia e dei propri beni è un principio assoluto, sovrano , naturale che non è contestabile in nessun modo in quando fondato non solo sulla natura dell’essere umano, ma addirittura nella natura dell’essere vivente. Su questo principio nessuno può discutere poiché ogni dubbio va contro natura. E’ come se uno contestasse la gravitazione universale. Allo scopo di evitare degenerazioni ossia di considerare una difesa che in realtà difesa non è, ma invece un vero e proprio attacco contrabbandato come difesa, gli uomini hanno concordato la costituzione di un corpo armato denominato POLIZIA , alle dipendenze della Stato considerato (ahimè in Italia, no) in posizione oggettiva. Questo corpo , e non è scritto da nessuna parte salvo che nella testa di alcuni giudici italioti, non sostituisce il diritto all’autodifesa, ma cerca , attraverso una adeguata prevenzione , di precederlo. Leggi il resto di questo articolo »

L’unico alleato è l’Egitto (e Putin l’ha capito)

Articolo pubblicato da “IL GIORNALE” DEL 15 febbraio 2015

CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

Tweet-Blog – gennaio 2015

Selezione dei tweet più significativi di Gennaio 2015

Leggi il resto di questo articolo »

Il benzinaio indagato e i quattro banditi in giro

art

CLICCA SULL’IMMAGINE PER INGRANDIRLA

VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 102440Totale visitatori:
  • 28Oggi:
  • 31Ieri:
  • 263La scorsa settimana:
  • 738Visitatori per mese: