Archivio di novembre 2014

Il Lambrusco e il rosato di Matteo Renzi

 

“ECCO UN ARTICOLO DEL CORRIERE DEL TICINO A FIRMA DI GERARDO MORINA E APPARSO IL 25 NOVEMBRE 2014 = E’ INTERESSANTE OSSERVARE COME GIUDICANO ALL’ESTERO LA NOSTRA POLITICA !? “. F. C.

 

Gerardo Morina

 

Estate come se ad una Festa dell’Unità avessero servito un vino rosato al posto del tradizionale Lambrusco. I commensali non si sono neppure avvicinati al tavolo e si son fatti «apoti», ovvero si sono rifiutati di bere. È quanto accaduto nelle recenti elezioni regionali, svoltesi, oltre che in Emilia-Romagna, anche in Calabria, là dover forse il Ciro, in confronto, si è lasciato un po’ annacquare. Entrambe le regioni risultano accomunate degli stessi esiti elettorali: tutte e due rosse, ma con notevole prosciugamento di voti e soprattutto con un’affluenza alle urne in clamorosa picchiata. Leggi il resto di questo articolo »

La Balena rossa si è spiaggiata in Emilia

 

“NELLA ECCEZIONALE OCCASIONE DELLE ELEZIONI EMILIANE, PROPONIAMO UNA LETTERA DI RISPOSTA AI LETTORI E FIRMATA DA MARIO GIORDANO.“ (Non perdetevela!) F. C. Leggi il resto di questo articolo »

Parola d’onore

 

G.L. Lombardi-Cerri

 

Lo Stato italiano E’ un mancatore di parola Questo Stato è gestito da inveterati bugiardi la cui unica capacità è quella di inventare continuamente nuove fandonie per tentare di giustificare le vecchie. Renzi è solo un recente esemplare dotato di una parlantina superiore alla media. Certo che rispetto al Sindaco di Roma , Marino, è astrale, poiché Marino è addirittura al livello del bambino , colto con le caramelle in mano. Volete un esempio molto antico ? Eccolo! a Nell’anno di Nostro Signore 195(1 il sottoscritto faceva parte della commissione studenti del Politecnico di Milano. Leggi il resto di questo articolo »

Frenare l’immigrazione: un sì con il naso turato

 

PROPONIAMO UN ARTICOLO TRATTO DAL CORRIERE DEL TICINO E FIRMATO DA LORENZO QUADRI –CONSIGLIERE NAZIONALE DELLA LEGA DEI TICINESI-NEL QUALE SI COMMENTA IL FENOMENO DELL’IMMIGRAZIONE NEL CANTON TICINO E DELLE INIZIATIVE DEL NUOVO MOVIMENTO “ ECOPOP“.L’AUTORE DICHIARA APERTAMENTE DI NON CONDIVIDERE TUTTE LE AZIONI DI ECOPOP, MA SOLO QUELLA CONTRARIA ALL’IMMIGRAZIONE IN SVIZZERA.“ F. C.

 

Lorenzo Quadri

 

L’iniziativa Ecopop tiene banco. Anche perché gli oggetti su cui il popolo sarà chiamato ad esprimersi sono, questa volta, solo tre. Ecopop è già stata apostrofata in tutti i modi possibili. Fascista, razzista, disastrosa, e chi più ne ha più ne metta. Considerando da che parte vengono simili epiteti, è evidente che essi sono il miglior modo per promuovere l’iniziativa. Ecopop pone, di nuovo, il problema dell’immigrazione fuori controllo. Un problema reale. Negarlo serve solo ad esasperare gli animi. Lo pone dal punto di vista della sovrappopolazione, che genera tutta una serie di scompensi: economici, ecologici, viari. E lo pone infrangendo numerosi tabù politicamente corretti; ciò che spiega controproducenti isterismi dei contrari. Specialmente della sinistra. La quale ama sciacquarsi la bocca con concetti quali il «valore della diversità», in un’orgia di politicamente corretto. Leggi il resto di questo articolo »

La voce dei cittadini e il volume

 

= PROPONIAMO UN ARTICOLO DEL DIRETTORE DEL CORRIERE DEL TICINO, SIG. GIANCARLO DILLENA, PUBBLICATO IL 5 NOVEMBRE 2014, NEL QUALE, CON VERO SPIRITO DEMOCRATICO ELVETICO, ACCENNA A CERTE â??DEMOCRAZIE DALL’ALTO?, CON CHIARO RIFERIMENTO ALLA NOSTRA SGANGHERATA PSEUDO DEMOCRAZIA. SIAMO SEMPRE DEL PARERE CHE NOI ABBIAMO MOLTO DA IMPARARE DALLA SVIZZERA, IN TERMINI DI DEMOCRAZIA…. E DI ALTRO! F.C.

 

Giancarlo Dillena

 

Si può trattare la democrazia diretta come un altoparlante, ricorrendo alla manopola del volume per abbassarlo ogni volta che emette suoni non graditi ad una parte degli ascoltatori? Direi proprio di no. Perché la democrazia diretta non è semplicemente un megafono al servizio dell’una o dell’altra parte, per gridare più forte; è una colonna portante e insostituibile su cui si regge, nella sua collaudata peculiarità, l’intero sistema democratico elvetico. È l’istituto che permette alle scelte politiche di ancorarsi nel tessuto sociale del Paese. Nella forma, quando la risposta delle urne è positiva, di un consenso attivo e non solo – come avviene altrove – in quella di un’accettazione passiva, quando non semplicemente rassegnata. Leggi il resto di questo articolo »

Twitter-Blog ottobre 2014

Selezione dei tweet più significativi di Ottobre

Leggi il resto di questo articolo »

LIBRO: Un golpe chiamato rating

 

= SEGNALIAMO UN LIBRETTO EDITO DA “ IL GIORNALE “ E USCITO L’ 11 NOVEMBRE 2014. E’ UN PICCOLO MA ESPLOSIVO DOCUMENTO CHE POTREBBE ROVESCIARE TUTTO LO SCENARIO DEL TEATRO POLITICO ITALIANO. NON PERDETELO, E’ TROPPO IMPORTANTE. = F.C.

Leggi il resto di questo articolo »

Commento all’articolo del CDT del 06.11.11

Su “Voci del Nord ” sono aumentati i lettori ! La cosa mi fa moltissimo piacere, ma c’è un ma. Perchè i lettori non intervengono in modo ben più consistente ? Il sottoscritto collaborando con “Voci del Nord” /’Miglio Verde” e “Lindipendenza nuova ” ha assunto una precisa posizione politica. E’ indispensabile che movimenti e pubblicazioni indipendentiste collaborino strettamente per impedire che la vecchia “Idea Leghista” venga masturbata. E’ necessario, quindi, sentire le voci del maggior numero possibile di cittadini. Coraggio ! Non si richiedono saggi di scrittura, ma idee e proposte . Padania libera.

 

 

Gian Luigi Lombardi-Cerri

 

L’articolo pubblicato sul CDT in data 06/11 intitolato “Licenziata,lo insulta: ora è nei guai ” merita un commento.

 

L’atteggiamento dell’impiegata varesina fa parte della cultura inculcata sistematicamente dalla sinistra e dai sindacati che parte da un principio che non trova riscontro in nessuna parte del mondo.

 

Il principio si può sintetizzare così :”lo vengo, bontà mia a lavorare da te , sfruttatore e ladro per definizione e se tu di togli il pane di bocca per darlo ai poveri stai restituendo ciò che è loro. Ho un solo dovere : quello di timbrare il cartellino (dovere per il quale sono esentati i dipendenti pubblici) A fronte di questo semplice dovere ho tutti i diritti, anche quelli non sanciti da una Legge sul lavoro”. Ho però il diritto di ignorare , secondo la mia convenienza , il Codice Civile ” In Svizzera , al contrario di quanto avviene in Italia , chi crea un posto di lavoro , fermo restando che deve rispettare le Leggi vigenti, non è considerato un delinquente (fino a prova contraria giudicata da un Tribunale e non dai media) ma un benemerito della collettività. La cosa avvenuta in Canton Ticino , o verrà bellamente ignorata .dalla stampa italiana asservita al potere ,o verrà fatta passare come un sopruso padronale.
Leggi il resto di questo articolo »

Prima dell’Italicum, la sicurezza per l’Italia

 

La risposta ad un lettore di LIBERO da parte di Mario Giordano Leggi il resto di questo articolo »

Come salvaguardare il segreto bancario

 

= Segnaliamo all’attenzione dei nostri lettori un altro articolo tratto dal Corriere Del Ticino dell’otto novembre 2014 e firmato da Gabriele Pinoja – politico svizzero – che tocca un delicato argomento di grande interesse per i risparmiatori svizzeri, ma anche per quelli italiani. = F. C.

 

Gabriele Pinoja

 

In questi giorni, lo Stato ficcanaso e impiccione ha ricevuto un primo avvertimento grazie a un’iniziativa su cui voteremo presto: la sfera privata dei cittadini non si deve toccare. E il segreto bancario, neppure. Il Consiglio federale, sempre «fermo nel cedimento», per citare un’espressione coniata dal presidente onorario dell’UDC Ticino, Gianfranco Soldati, avrà dunque il suo da fare per spiegare alla comunità internazionale che, in Svizzera, sono i cittadini a decidere del proprio futuro e non impalpabili organismi sovranazionali, peraltro eletti da nessuno. Certo, i giochi sono tutt’altro che fatti, ma l’iniziativa per difendere uno dei principi cardine del sistema su cui poggiano le fondamenta della Confederazione svizzera e, parliamoci chiaro, della libertà stessa dell’individuo, è indubbiamente un campanello d’allarme che Governo e ambienti economici – in primis quelli legati direttamente e indirettamente alle banche – farebbero bene a non sottovalutare. Leggi il resto di questo articolo »
VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 104235Totale visitatori:
  • 18Oggi:
  • 20Ieri:
  • 183La scorsa settimana:
  • 416Visitatori per mese: