Archivio di marzo 2013

L’Italia ha un grillo per la testa

 

ARTICOLO TRATTO DAL “CORRIERE DEL TICINO” DEL 04/03/2013
Il grillo del focolare di Collodi ammoniva saggiamente. Il Grillo degli italiani assomiglia piuttosto a Pinocchio: le spara grosse ma a lui non si allunga il naso. Che un comico incazzato da anni contro tutto e tutti abbia ottenuto alla sua sortita elettorale il 25 per cento dei voti è il segno che il sistema democratico è sottoposto a sbandate. L’emotività, la reattività nervosa e la scorciatoia populista pesano sul voto sempre di più, essendo stata lacerata la rete di autorevolezza e competenze attribuita fino a non molto tempo fa alla politica classica. Che poi il rappezzo sia meglio del buco è da dubitare. Il fenomeno non è nuovo: dai primi anni 90 in tutta Europa e da noi si sono affermate, spesso proprio nella percentuale fisiologica del 20 per cento, forze politiche nuove, fra l’emozionale e il populista, con molte variazioni e differenze ma accomunate dal concetto sintetico che «piove, governo ladro» e dalla rivelazione, talvolta persino azzeccata, che «il re è nudo».
Leggi il resto di questo articolo »

Un Commento a “USA Obama apre ai clandestini”

 

Roma assimilava gli stranieri mantenendo la sua forte identità di Stato assoluto. Oggi in Italia – in Europa e in tutto l’Occidente, si viene assimilati – fagocitati – uniformati senza alcuna resistenza. Anzi! Le Nazioni, i Paesi, le Città, le civiltà costruite nei millenni da popoli autoctoni, vengono occupate da altri popoli, in genere di civiltà più arretrata, ma più numerosi e prolifici che presto li domineranno e li governeranno. Leggi il resto di questo articolo »
VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 110697Totale visitatori:
  • 9Oggi:
  • 26Ieri:
  • 207La scorsa settimana:
  • 507Visitatori per mese: