Archivio di novembre 2012

COMUNICATO

Siamo certi d’interpretare il pensiero e la volontà della “base leghista”, fissando i principali e irrinunciabili obiettivi politici a cui aspira il popolo del nord e che la Lega deve assolutamente perseguire:
        FEDERALISMO
        STOP ALL’ IMMIGRAZIONE
        SICUREZZA E CERTEZZA DELLA PENA
        LOTTA AL MERIDIONALISMO PARASSITARIO
LA MARTINELLA

Il giornale LA PADANIA e i suoi Direttori

Abbiamo notato (quasi per caso) che nel giornale LA PADANIA si sono ultimamente avvicendati parecchi Direttori.
 
Dopo Leo Boriani, sostituito da Stefania Piazzo per oltre un anno, improvvisamente abbiamo letto il nome di un nuovo Direttore: Roberto Brusadelli e, dopo pochi giorni, quello di Aurora Lussana.
Leggi il resto di questo articolo »

Le elezioni in Sicilia

Ho letto, su parecchi giornali, l’ipotesi che la mafia abbia influenzato in maniera decisiva le elezioni.
Mi meraviglio della meraviglia!
 
Mafia, camorra e n’drangheta nelle tre regioni Sicilia, Calabria, Campania, da secoli dominano indisturbate: Perché mai?
Leggi il resto di questo articolo »

La casa di Giuseppe Verdi a Busseto

Leggiamo sul quotidiano LIBERO (11 novembre 2012 – pag. 2) che gli eredi del maestro Giuseppe Verdi hanno deciso di porre in vendita la casa realizzata a Sant’Agata di Busseto dal nostro grande genio musicale.
Leggi il resto di questo articolo »

FLASH e OSSERVAZIONI

 

Il senatore Sandro Mazzatorta, della Lega Nord, ha presentato un emendamento alla nuova legge sulla stampa, che è attualmente in esame presso la competente Commissione senatoriale.
L’emendamento prevede un anno di detenzione per il giornalista e il direttore del giornale, accusati di diffamazione a mezzo stampa.
Pare che sia stata una semplice PROVOCAZIONE (!?) ….Ah! Ah! Ah! che ridere!


Milano aggiunge nuovi illustri nomi all’elenco del famedio del Cimitero Monumentale e, fra questi, osserviamo anche quello del cantante lirico Franco Corelli.
Leggi il resto di questo articolo »

Per l’euro una calma apparente

 

La crisi dell’euro sembra migliorare. I tassi di interesse, che devono pagare Italia e Spagna per finanziare il loro debito pubblico sui mercati, sono diminuiti, anche se rimangono a livelli molto alti. Le Borse si sono riprese e anche le difficoltà del settore bancario europeo sembrano alleviate grazie alle enormi iniezioni di liquidità da parte della Banca centrale europea. Insomma, a prima vista sembra che la crisi sia in via di risoluzione e che si sia guadagnato il tempo necessario a realizzare quelle riforme strutturali dell’Unione europea, che vanno dall’Unione bancaria ad una disciplina di bilancio a livello comunitario. Questa visione cozza però con una realtà economica ben diversa. L’economia europea si sta contraendo ad una velocità sempre maggiore. Anche la locomotiva tedesca, come ha ammesso anche la stessa Bundesbank, comincia a segnare il passo ed è destinata a registrare un PIL in diminuzione. Nei Paesi in difficoltà, che stanno applicando severe politiche di rigore, la recessione è sempre più grave, la disoccupazione sta raggiungendo livelli di guardia e le tensioni sociali sono in forte aumento.
Leggi il resto di questo articolo »

Fabbisogno di energia, non bisogna scherzare

 

Un Paese è veramente libero non solo quando lo è sotto il profilo politico, sociale ed economico, ma anche, e soprattutto, se è indipendente a livello energetico.
 
L’energia, oggi più di ieri, riveste una componente fondamentale del nostro vivere quotidiano. Pensiamo all’evoluzione tecnologica avvenuta negli ultimi vent’anni, senza la quale oggi non potremmo usare il computer, i telefonini di ultima generazione e altri apparecchi tecnologici che fanno ormai parte della nostra vita .
Leggi il resto di questo articolo »
VOCI DEL NORD ospiterà gratuitamente suggerimenti e scritti d'interesse generale inviati dai visitatori, i quali ne assumeranno l'esclusiva responsabilità ad ogni effetto di legge.

La Redazione

Categorie
Count per Day
  • 102485Totale visitatori:
  • 3Oggi:
  • 42Ieri:
  • 230La scorsa settimana:
  • 783Visitatori per mese: